Pubblicato in Accade nel mondo

28 Feb 18 “And Fellini dreamed of Picasso”, in mostra gli incontri tra il pittore e il regista riminese

Dal 13 febbraio e fino al 13 maggioal Museo Picasso di Malaga si è aperta  “And Fellini dreamed of Picasso”, una mostra che si propone di raccontare attraverso una serie di fotografie, disegni, spezzoni di pellicole e altri documenti appartenuti a Fellini, la relazione tra i due giganti, mettendo in evidenza quelli che sono i punti di contatto e le ossessioni condivise tra i due titani.

Le caricature grottesche che non le abbandonò mai, neppure negli anni dei grandi successi sul grande schermo come La Dolce Vita (1960), 8½ (1963) e quei lavori, insieme ai disegni su Picasso, saranno visibili a Malaga fino al 13 maggio.

A partire dal disegno e della pittura, che Fellini coltivava accanto alla regia, in un rimando continuo tra pellicole e dipinti, continuando con i temi che intersecano queste due figure del Novecento: la sensualità, presenza costante nelle opere di entrambi gli artisti, il tema della trasgressione, l’esaltazione della vita, la metamorfosi.

L’esposizione indaga poi i processi creativi dei due artisti, legati anche dall’importanza accordata da parte di entrambi alla luce, trait d’union tra cinema e pittura: “Il cinema è fatto di immagini e la luce è fondamentalediceva Felliniperché è insieme ideologia, sentimento, colore, tono, profondità, atmosfera e narrazione“.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.