Pubblicato in Accade nel mondo

28 Feb 18 Inaugurata a Austin l’ultima opera di Ellsworth Kelly

Ad Austin, negli Stati Uniti d’America, in Texas, si è aperta la cappella atea di Ellsworth Kelly.

L’artista americano ha progettato l’ambizioso edificio nominato Austin con l’idea di creare un luogo libero da contenuti religiosi, ma ispirato al modello di una chiesa romanica.

Il progetto era stato approvato nel 2012, dopo decenni di riflessioni e analisi.

Al museo sono stati necessari 23 milioni di dollari per completare l’opera secondo il volere di Kelly, che ha valutato materiali, colori, disposizione, forme ed ogni altro aspetto del lavoro.

La cappella ospita al suo interno diverse opere d’arte, come un totem di sequoia alto più di 5 metri, un ostensorio a forma di stella illuminato da una serie di colori gemmosi, che ritroviamo anche nei quadrati di vetro che illuminano la parete d’ingresso e la navata. Dei pannelli astratti in marmo bianco e nero fanno riferimento alla Via Crucis.

Kelly ha creato uno spazio di calma e luce, dove il senso del divino non è volto a Dio, ma al sole e alla natura.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.